Polizza index linked e obblighi informativi

Autore: Silvia Italia

12 Ottobre 2022

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 23073 del 25 luglio 2022 si è pronunciata sul tema di polizze index linked e di violazione degli obblighi informativi nei confronti del cliente.

Le polizze index linked, come noto, sono polizze assicurative sulla vita in cui le prestazioni dovute in caso di sinistro sono direttamente collegate a un indice azionario o ad altro valore di riferimento.

Nel caso che occupa, le polizze in oggetto erano state vendute con consegna al cliente sia del fascicolo informativo, sia della scheda sintetica del prodotto.

I ridetti documenti, tuttavia, riportavano informazioni discordanti tra di loro, fuorvianti per il cliente. La brochure informativa nonché alcuni estratti conto, da un lato, indicavano che il capitale versato sarebbe stato garantito alla scadenza mediante il rimborso del 100% unitamente al pagamento di una cedola annuale fissa; la scheda sintetica del fascicolo informativo, all’opposto, specificava che l’impresa non offriva alcuna garanzia né di capitale né di rendimento minimo, indicando che il pagamento sarebbe dipeso dalle oscillazioni del parametro di riferimento adottato e/o dalla solvibilità dell’ente emittente gli strumenti finanziari. Tra i rischi finanziari annoverati rientrava anche quello di ottenere un capitale – a scadenza – inferiore al premio versato.

La Cassazione si è pronunciata sul punto, statuendo che la divergenza tra i documenti richiamati configura una violazione degli obblighi informativi previsti a tutela del cliente, rilevante ai fini dell’obbligo restitutorio del capitale versato.

Pubblicazioni

contattaci

Entra in Delex

I professionisti e le risorse Delex sono a tua disposizione. Compila il form. Ti contatteremo per fissare un appuntamento da remoto o presso i nostri uffici.

    SocietàPrivato