Sulla nullità totale del contratto fideiussorio eccepito in sede di comparsa conclusionale

Autore: Silvia Italia

06 Novembre 2020

Il Tribunale di Salerno, con la sentenza del 13 ottobre 2020, ha dichiarato la nullità totale del contratto fideiussorio, per contrasto con il disposto dell’articolo 2 della Legge n. 287/1990, ancorché la domanda di nullità sia stata posta per la prima volta in sede di comparsa conclusionale. Secondo il Tribunale, infatti, il principio secondo il quale non possono essere presentate domande nuove in sede di comparsa conclusionale deve essere contemperato con la disciplina in materia di nullità, che prevede che la stessa può essere rilevata dal Giudice in ogni stato e grado del processo. Il giudicante ha altresì richiamato le note sentenze gemelle nn. 26242 e 26243 del 2014 con le quali le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che il Giudice ha il potere-dovere di rilevare la nullità del contratto che emerga dagli atti di causa; ciò, in particolare, al fine di scongiurare pronunce giurisdizionali che si basino su un contratto invalido o che, addirittura, finiscano – di fatto – per sanarlo.

Pubblicazioni

contattaci

Entra in Delex

I professionisti e le risorse Delex sono a tua disposizione. Compila il form. Ti contatteremo per fissare un appuntamento da remoto o presso i nostri uffici.

    SocietàPrivato